"Non mi immergo per fuggire alla vita ma perché la vita non mi sfugga."

Perchè immergersi

Il Mare come simbolo dell’illimitato, dell’unità in cui le molteplicità si dissolvono e gli opposti coincidono. Definisce una condizione permanente di quiete, calma, silenzio interiore anche quando si è coinvolti in pensieri e attività rivolte al mondo esterno. Si rimane consapevoli del proprio stato di coscienza, mentre simultaneamente si è consci di pensieri, sensazioni, azioni.
SI ALLENTA LO STRESS

SI ALLENTA LO STRESS

Il contesto sensoriale rende l'immersione un’esperienza benefica per la mente e lo spirito: i suoni ovattati, il blu del mare, i sinuosi movimenti delle creature marine.

SI COMPRENDE LA BIODIVERSITA'

SI COMPRENDE LA BIODIVERSITA'

Sott'acqua ci si trova di fronte ad una grande varietà di forme di vita e soltanto le immersioni possono portare al contatto con questi doni della natura.

UN TRAINING COSTANTE

UN TRAINING COSTANTE

Fare immersioni porta ad esplorare le proprie capacità. E’ un test di abilità di organizzazione, problem solving, ispirando per questo le normali attività quotidiane.

BENEFICI SOCIALI

BENEFICI SOCIALI

La subacquea come sport trasversale, nel quale bisogna fare affidamento anche sui propri compagni, in una costante attività di condivisione e aiuto reciproco.

SALUTE FISICA

SALUTE FISICA

L’aumento dell’ossigenazione sanguigna induce nell'organismo umano un incremento dell’energia muscolare, della calcificazione ossea e dell’attività cerebrale.

CI SI EDUCA ALL'AMBIENTE

CI SI EDUCA ALL'AMBIENTE

La subacquea sensibilizza e induce alla difesa e alla conservazione dell'ecosistema marino, motivando al rispetto nei confronti dell’ambiente e degli organismi acquatici.

Sono un Pesce fuor d'acqua...
"Io sono strana, lo so. Sono un groviglio di contraddizioni, mescolo la rabbia con i sogni i sogni con la speranza l’amore con il desiderio la delusione con la determinazione il pianto con una sana risata. Lancio un sasso e nascondo la mano per tirarle fuori entrambe. Sono un groviglio di TUTTO nel mio essere donna, madre, compagna, amante, amica con tutta la mia luce e con tutta la mia oscurità. Sono un bagaglio di vissuto di lividi nascosti sotto pelle di battiti improvvisi soffocati di sogni sognati caduti a terra prima di prendere il volo. Di traguardi raggiunti, di fallimenti di rabbia uccisa di momenti di si e momenti no. Sono un groviglio di DONNA di passione, amore di odio, di indifferenza. Sono schiva e solare, rido e piango con la stessa forza. Sono mare in tempesta, onda calma che abbraccia, passione che travolge. Troppo presente, troppo assente, troppo vicina, troppo lontana. Ma se non mi trovi è solo perché non hai allungato la mano. Gioco in difesa ma senza armi d’attacco, mi arrendo davanti a un sogno e so ascoltarne i battiti perché Vivo di quei “battiti”."

Vorrei...

Vorrei essere come l'acqua, nascere dalle alte vette che dominano il mondo, scorrere libera senza impedimenti, giù verso il mare caldo, e, in questo mio percorso ogni tanto rallentare in qualche anfratto, godendomi quello che mi circonda ed assaporarne tutta la bellezza, per poi riprendere la corsa, a volte anche rapida e in questo mio correre, saltando tra un sasso e l'altro, essere cosciente del tragitto fatto e avere la consapevolezza che questo si ripeterà per sempre , ma sempre in maniera diversa …

Le donne che amano il mare, se lo portano dentro, fa parte della loro essenza. Vivono di correnti e di alte maree, alternando tenere carezze alla forza della passione. Quando sono in burrasca diventano tempestose, imprevedibili, difficili da affrontare. Ti sorprendono per le improvvise tempeste emotive, ma quando la furia delle onde si placa, diventano dolci, silenziose e accoglienti. Sanno stupirti per le ricchezze che puoi trovare nelle loro profondità. Perché le donne che amano il mare sono anime burrascose e accoglienti in cui vorresti vivere per sempre.

Contattami

Inviami un messaggio. Sarò lieta di risponderti al più presto.