Punta Pizzaco

Punta Pizzaco

Sulla punta estrema sud/ovest della baia della Corricella troviamo una parete che viene considerata tra le più belle nel Mediterraneo. Spugne di ogni genere, corallo, gorgonie e paramuricee, la rendono una tavolozza di colori ideale per la fotografia subacquea.Non è raro, inoltre, trovare negli anfratti della parete astici ed aragoste. E’ possibile effettuare percorsi differenziati per i vari gradi di esperienza subacquea.

Si comincia l’immersione partendo da una piccola insenatura con fondo sabbioso, poi si inizia la discesa trovando un primo scalino a -5, poi -12 ed infine, attraverso un canalone verticale, si giunge alla profondità di circa 26 metri. Con la parete a destra iniziamo la nostra esplorazione trovandoci, a circa – 32 metri in un ingrottamento dovuto all’erosione, che ci riserva belle e gradite sorprese, infatti , nei frastagliati ingrottamenti nel tufo,  rami di corallium rubrum con i polipi aperti fanno mostra di se  già a – 24 metri. Scendendo sino ai 40 metri possiamo osservare bellissime gorgonie Paramuricea Clavata. La parete, scendendo verticale, sino a – 70 metri, ci riserva incontri quali: cernie, banchi di Anthias, saraghi di pezzatura, pelagici, oltre che rami di corallo in parete.